STORIA & TRADIZIONE

Il nostro hotel a Neustift nella valle dello Stubai si affaccia su una storia lunga ed interessante. Sulla base della cronaca si può ottenere un’impressione dell’andamento fino ad oggi.

  • Ancora prima dell’imperatrice Maria Theresia c’era il “Unterer Müllerhof” che fungeva da piccola fattoria con una capanna annessa  come bottega del fabbro con forno.
  • All’epoca, i nostri antenati si nutrivano del terriccio e degli attrezzi di lavoro fatti in casa fino a quando, verso la metà del XVIII secolo, l’associazione alpina austriaca tedesca si sviluppò lentamente e i contadini della valle riuscirono a guadagnarsi da vivere come guide alpine.
  • Nel 1895 nacque mio nonno Andreas Siller sul “Obersiller Hof” nella Herrengasse. Dopo la prima guerra mondiale lavorò per 5 anni come mungitore in Germania e poi, ritornando, acquisì questa corte e la este in una fattoria insieme alla moglie Anna, che partorì 4 bambini.
  • Nel 1972 il figlio Franz e sua moglie Maria rilevarono il podere e svilupparono un’albergo 3 stelle solido dalla pensione.
  • Dal 2005 al 2010, Anna, la figlia più giovane, ha gestito l’attività come esperta in gestione alberghiera fino a quando non ha deciso di sposarsi.
  • A gennaio 2010, Andreas, il figlio della casa, ha rilevato l’hotel con la sua fidanzata Daniela. Andreas è responsabile in cucina per il benessere degli ospiti, mentre Daniela si occupa della reception e del servizio.
  • Nel 2014 è nato nostro figlio Noah e nel 2016 nostra figlia Hannah. Non vediamo l’ora di trascorrere molti anni piacevoli e appassionanti nello Steuxner.

Saremo lieti di accogliervi presto come nostri ospiti nell’hotel a Neustift.

COSA DICONO I NOSTRI OSPITI:

Hotels mit Hotelbewertungen bei HolidayCheck

LA PIETRA METEOROLOGICA NELL’HOTEL

Immergitevi nel modo della pietra meteorologica. L’istruzione sembra molto semplice e logica. Sulla base di vari criteri si scopre il tempo attuale. È stata progettata e costruita da “Franz” che ci viveva da anni e aveva molta esperienza. Con molta diligenza e competenza è riuscito a suscitare attenzione e curiosità.

LA CAPPELLA A KAMPL – CRONACA

Secondo la trasmissione orale la cappella di Maria a Kampl fu completata nel 1896, a quell’epoca si trovava ancora in mezzo alla foresta. La statua della Maria sull’altare è stata presentata ai Camplers come prestito dalla società Sillerhof della Herrengasse, a condizione che le corone del Rosario continuino ad essere pregate diligentemente.

“Moidl” dal Motznhof trovò il Signore Dio accanto a Maria nella sua soffitta e lo mise nella cappella.

Durante la II guerra mondiale, la campana fu prelevata dalla torre e posta dietro la cappella dove fu miracolosamente conservata.

In occasione del suo centenario è stata ristrutturata e dotata di una nuova veste con tegole di larice e inaugurata ufficialmente. Le nuove panche sono state disposte in modo che la cappella potesse essere utilizzata anche come luogo di ricostruzione. Questo è stato approvato anche dal vescovo Reinhold Stecher.

Così, questa cappella di Kampl è rimasta un prezioso tesoro, un luogo di preghiera, silenzio e contemplazione.

Comments are off this post